Google Earth e le zone oscurate nel deserto del Nevada

Non c’è dubbio che i satelliti di Google Earth possono rappresentare il massimo strumento per un ipotetico spionaggio aereo. Con l’aiuto di un semplice computer o smartphone chiunque ha la possibilità di digitare un indirizzo e avvicinarsi virtualmente ad alcuni dei luoghi più famosi e inaccessibili della Terra.
Alcuni ricercatori americani resisi testimoni di una serie di anomalie




Leggi la notizia completa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: