Il WTC 7 non è stato distrutto da un incendio, conclude il rapporto finale Fairbanks dell’Università dell’Alaska

Altrogiornale.orgIl WTC 7 non è stato distrutto da un incendio, conclude il rapporto finale Fairbanks dell’Università dell’Alaska.
Kristen Breitweiser, Lorie Van Auken, Patty Casazza e Mindy Kleinberg, da sinistra a destra in una conferenza stampa tenuta da diverse vedove dell’11 settembre. Le donne hanno espresso il timore che le politiche dell’amministrazione Bush fossero inadeguate nella lotta al terrorismo. (Foto UPI / Roger L. Wollenberg)“Come membri della famiglia delle vittime dell’11 settembre, abbiamo cercato la verità e la trasparenza dal 2001 sulla distruzione totale degli edifici del World Trade Center 1 , 2 e 7.” – Patty Casazza, Lorie Van Auken, Mindy Kleinberg, Monica Gabrielle.

“L’unico modo per cui sarebbe potuto cadere, nel modo osservato, è il cedimento simultaneo di ogni colonna.” – Professor Leroy Hulsey

La distruzione del World Trade Center Building 7 di 47 piani, a New York City nel tardo pomeriggio dell’11 settembre 2001, non è stata causata dagli incendi, secondo il tanto atteso rapporto finale (pubblicato il 25/03/2020), dei ricercatori dell’Università dell’Alaska Fairbanks.
Lo studio, durato quattro anni, finanziato da Architects & Engineers for 9/11 Truth (AE911Truth), organizzazione no profit rappresentata da circa 3.000 architetti e ingegneri, apre un nuovo scenario sulla distruzione delle 3 torri del World Trade Center.
Le scoperte del team contraddicono quello dell’Istituto nazionale di standard e tecnologia (NIST), che conclusero, in un rapporto del 2008, che il WTC 7 è stato il primo grande edificio crollato a causa di un incendio. (Video del crollo)
“Siamo orgogliosi di aver sostenuto l’Università dell’Alaska Fairbanks e il professor Leroy Hulsey nel condurre uno studio genuinamente scientifico sui motivi del crollo di questo edificio”, ora spetta alla comunità edile, ai media e ai funzionari del governo fare i conti con le implicazioni di questi risultati e avviare una nuova indagine su vasta scala” ha affermato Richard Gage, presidente e fondatore di AE911Truth.
Il rapporto finale (A-Structural-Reevaluation-of-the-Collapse-of-World-Trade-Center-7-March2020) del team UAF è il risultato di un ampio sforzo di modellizzazione computerizzata durato quattro anni, seguito da un solido processo di revisione tra parti, processo che includeva dozzine di commenti pubblici e la revisione esterna di due esperti indipendenti, il dr Gregory Szuladzinski della Analytical Service Company, uno dei maggiori esperti di meccanica strutturale e modellazione di elementi finiti, e il dr Robert Korol, professore emerito di ingegneria civile alla McMaster University e membro della Canadian Society for Civil Engineering.

Informazioni di progettoRicercatore capo
Dr. J. Leroy Hulsey
Professor of Civil Engineering, University of Alaska Fairbanks
Assistenti di ricerca
Dr. Feng Xiao
Associate Professor, Nanjing University of Science and Technology
Dr. Zhili Quan
Bridge Engineer, South Carolina Department of Transportation
Il WTC 7 non è stato distrutto da un incendio, conclude il rapporto finale Fairbanks dell’Università dell’Alaskapasgal.




Leggi la notizia completa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: