La rivisitazione oggettiva dell'equazione di Drake

Alcuni scienziati come del resto molti di noi, sono convinti che la teoria dell’essere soli nell’universo debba essere rivalutata visto che recentemente è stata dimostrata la totale incongruenza di tale tesi . Una nuova ricerca condotta dagli scienziati Adam Frank e Woodruff Sullivan offre una nuova equazione sulla longevità di ipotetiche civiltà avanzate. Frank e il suo co-autore, Woodruff Sullivan del dipartimento di astronomia presso l’Università di Washington,sostengono che piuttosto di chiederci se sono esistite altre civiltà, sarebbe più opportuno porci l’interrogativo se siamo veramente l’unica specie tecnologicamente avanzata a popolare questo sconfinato universo. Sta prendendo sempre più forza l’idea che noi, esseri umani, non possiamo essere la prima e unica civiltà avanzata ad essersi sviluppata nell’universo. Questa è la conclusione di una recente revisione della famosa equazione di Drake formulata nel lontano 1961, che in realtà stima il numero di civiltà intelligenti che potrebbero nascondersi nell’universo. La loro nuova equazione include i recenti dati ottenuti dal satellite Kepler della NASA attraverso i quali si potrebbe fare una stima del numero di pianeti extrasolari che potrebbero ospitare la vita.I ricercatori hanno anche adattato l’equazione sul numero di civiltà che potrebbero esistere attualmente, una probabilità questa che potrebbe rafforzare la teoria che la nostra civiltà non è l’unica ad aver inquinato il cosmo! Ma i dati forniti da Kepler pone degli interrogativi molto più complessi, il che significa che gli alieni tecnologicamente avanzati potrebbero essersi istinti ancor prima della comparsa del genere umano. Adam Frank, professore di fisica e astronomia presso l’Università di Rochester e co-autore della relazione, ha dichiarato: “Grazie al satellite Kepler della Nasa e ai dati ottenuti da altre ricerche, ora sappiamo che circa un quinto delle stelle sono circondate da pianeti in zone abitabili, dove le temperature potrebbe sostenere la vita così come noi la conosciamo” .




Leggi la notizia completa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: