Un batterio intestinale potrebbe contribuire all’infarto

Altrogiornale.orgUn batterio intestinale potrebbe contribuire all’infarto.
Un team italiano ha trovato un’associazione tra Escherichia coli e la formazione di trombi in pazienti infartuati e cardiopatici. Lo studio apre a nuove prospettive terapeutiche di cura e prevenzione.
A cosa è dovuto l’infarto del miocardio? Domanda semplice, risposta complessa. Tanti sono i fattori di rischio che contribuiscono alla formazione di trombi nelle arterie
Un batterio intestinale potrebbe contribuire all’infartoRichard.




Leggi la notizia completa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: