Yuri Gagarin e i suoi contatti con gli alieni

Subito dopo la grande guerra, i sovietici affrontarono il tema degli UFO con la massima serietà prestando una particolare attenzione su ciò che avrebbe potuto nascondersi effettivamente dietro a questo insolito e controverso fenomeno aereo. Nel 1980,Boris Sokolov, un colonnello russo in pensione, ha vouto condurre uno studio approfondito del fenomeno Ufo a seguito del quale è emerso che “l’intera Unione Sovietica era diventata come un gigantesco hotspot di fenomeni aerei non meglio identificati. Rimanendo sempre in quella che una volta era l’Unione Sovietica viene da chiedersi cosa è successo veramente a Yuri Gagarin, il primo uomo ad essere spedito nello spazio e a vedere la Terra da una prospettiva mai vista prima?Il fatto che sulla Luna potrebbero nascondersi dei manufatti extraterrestri è stato discusso anche da Marina Popovich, un pluridecorato pilota collaudatore di prima classe che conosceva personalmente molti cosmonauti, tra cui il famoso Yuri Gagarin. La Popovich era anche un’accanita studiosa di fenomeni aerei non meglio identificati la cui ricerca personale gli consentì di formulare una teoria interessante. La collaudatrice russa è stata la prima a stabilire che la Luna era straordinariamente protetta dalle radiazioni solari, nonostante fosse priva di atmosfera, come quella che protegge ogni forma di vita sulla Terra. Bisogna tenere presente che l’Unione Sovietica è stata la prima potenza a raggiungere la Luna sulla quale si sarebbero verificati ripetuti incontri alieni al punto da costringere l’agenzia spaziale russa a interrompere le programmate missioni lunari le cui motivazioni furono strettamente classificate. Quindi, a quanto pare, le varie riprese video delle missioni lunari furono girate da Hollywood proprio per ridicolizzare i risultati ottenuti dagli ufologi russi. Si ritiene che lo sconvolgente rapporto di Yuri Gagarin sulla presenza nello spazio di intelligenze aliene sia la vera causa della sua misteriosa morte, se non addirittura del rapimento del primo cosmonauta russo ad aver stabilito un contatto con degli extraterrestri. Inoltre, questi incontri cosmici avrebbero influenzato le varie leadership degli Stati Uniti e dell’URSS. Basta ricordare quando Kennedy cercò di declassificare le informazioni sugli alieni, e Krusciov decise di rivolgere una maniacale attenzione all’esplorazione spaziale i cui risultati risultarono molto contraddittori, come tutto ciò che riguarda gli alieni e la questione Ufo. Ad esempio, le missioni lunari degli americani sono state messe in discussione e addirittura diventate oggetto di scherno da parte degli scienziati russi. Nessuno sa davvero perché gli americani si siano voluti comportare come se avessero voluto ignorare intenzionalmente ciò che si nascondeva sulla superficie lunare. Anche la posizione dell’ex URSS, la cui leadership non ha mai confutato i voli degli astronauti americani sulla Luna, non è mai stata chiara. Cio’ nonostante, l’attuale leadership della Russia rimane assai controversa e prudente; per quale motivo? Gagarin divenne una celebrità internazionale, un eroe spaziale che nel suo paese fu insignito di ogni tipo di onorificenza. Il governo di Krushchev gli conferì l’Ordine di Lenin e lo nominò Eroe dell’Unione Sovietica. Il trionfo di Gagarin fu un duro colpo per gli Stati Uniti, che avevano programmato il suo primo volo spaziale per il maggio 1961. Inoltre, un astronauta statunitense non avrebbe eguagliato l’impresa di Gagarin nell’orbitare attorno alla Terra se non nel mese di febbraio 1962, quando l’astronauta John Glenn riuscì a completarev tre orbite terrestri. Nel 1961, Titov era già diventato il secondo sovietico ad essere riuscito a raggiungere lo spazio, completando ben 17 orbite terrestri della durata di 25 ore.




Leggi la notizia completa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: